SHARK ACADEMY

Shark Academy è nata per caso, da una passione irrefrenabile per gli squali che il fondatore nonché proprietario Riccardo Sturla Avogadri ha avuto fin da piccolo; questo amore spassionato nacque in lui quando, a 13 anni, suo padre lo portò a fare un viaggio all'altro capo del mondo ed esattamente in Polinesia, dove per la prima volta ebbe la possibilità di fare il bagno con gli squali nelle isole di Tahiti, Moorea, Bora Bora e nell'atollo di Rangiroa.

Gli squali, da sempre, sono l'immagine classica del terrore, raffigurati come sinistre e silenziose macchine per uccidere, perennemente in giro a perlustrare i mari alla ricerca di una preda umana. La realtà è però molto diversa, gli squali sono meno pericolosi per gli esseri viventi di quanto non lo siano gli uomini per loro.

Riccardo Sturla Avogadri è nato a Ferrara il 22 Settembre 1970, ha risieduto in Sardegna e precisamente a Porto San Paolo (SS) fino al 2002 ed attualmente risiede a Verona, dove svolge la professione di pilota di linea per la compagnia aerea Meridiana dal 1997; è inoltre testimonial Mares da 5 anni.
Nel 2003 ha depositato alla SIAE le sue scoperte e studi sulle tecniche di rilassamento degli squali grigi di barriera per mettere al servizio del mondo le sue capacità e la sua passione per la protezione degli squali, nel 2000 ha registrato il sito internet e nel 2003 anche il logo presso la camera di commercio di Ferrara.

Riccardo, in una interessantissima intervista, ci racconta come avviene la tecnica "Xanadu Trance" (appresa alle Bahamas), una sorta di addormentamento di questi pericolosi pesci: "Bisogna agire su dei solchi che gli squali della famiglia dei carcarinidi hanno nella cartilagine e che sono collegati ai loro centri nervosi. Sono delle vere e proprie valli che partono dal muso e corrono sul dorso fino alla prima pinna dorsale. Basta una leggera pressione del dito della mano su una di queste valli ed accade il 'miracolo'. Il grande predatore dei mari, il terrore delle acque, il protagonista di tantissimi film dell'orrore, si trasforma in un micio che fa le fusa. Si accascia al suolo, le sue branchie si rilassano, il suo corpo si ammorbidisce … 'trance' è la parola giusta".
Ovviamente questa tattica che permette di "addormentare" gli squali è unita a delle mute di acciaio quasi impenetrabili ed ovviamente ad un coraggio da leone.

Al momento la Shark Academy è il simbolo di ogni appassionato di squali e non è necessario essere soci per farne parte, lo scopo principale è quello di proteggere gli squali.

"Ognuno di noi almeno una volta si è chiesto quale sia il suo destino e cosa ci stia a fare al mondo. Io me lo sono chiesto più volte, ho sempre pensato di essere nato per fare qualcosa di particolare, dovevo solo cercare e trovare cosa! Ho trovato gli squali e penso che sia questo il mio destino." - Riccardo Sturla Avogadri

Sito web: www.sharkacademy.com
E-mail: riccardosturla@sharkacademy.com

Nessun commento: